Stiamo vivendo un’epoca in cui l’economia di Internet sta rivoluzionando il mondo degli affari, della pubblica amministrazione e la società in generale. Stiamo assistendo alla continua nascita ed evoluzione di nuovi mercati che mediano la vendita di beni e servizi all’ interno della Rete Globale, le nuove tipologie di rapporti cliente/fornitore (produttore/consumatore) stanno ridisegnando pressoché ogni settore dell’economia, si scrivono continuamente nuove regole (offerte, contratti, modalità di fruizione del bene/servizio) mentre non è ancora asciutto l’inchiostro di ieri.

La concorrenza si intensifica, i confini geografici ormai sono dissolti, in presenza di una tale abbondanza di scelte e di aspettative di gratificazione immediata, i clienti diventano sempre meno fedeli e sempre più esigenti. Il nuovo imperativo per le aziende è quello di essere più rapidi, agili e, cosa fondamentale, più intelligenti.

Dati, informazione, intelligenza. Qual è la differenza tra questi elementi? I dati sono grezzi e disadorni, sono per esempio un record in un database transazionale che registra l’acquisto di un certo prodotto. Le informazioni sono dati accompagnati, in una certa misura, da un contesto e da un significato per esempio di carattere economico. Sono dati filtrati, sintetizzati e aggregati, i business user partono dal dato grezzo e, utilizzano la propria conoscenza del business, lo filtrano, lo ordinano, gli attribuiscono una priorità e lo presentano trasformandolo così in informazione. Una massa critica di individui che condividono le stesse conoscenze in un processo di business diventa una forza dotata di una potenza eccezionale. L’intelligenza all’interno di una organizzazione è data quindi da aspetti di collaborazione e condivisione dell’informazione (intelligence sharing) in un contesto analitico trans-dipartimentale in cui le diverse funzioni aziendali condividono obiettivi e know-how.

La Business Intelligence utilizza la tecnologia come mezzo per raggiungere l’obiettivo di incrementare il vantaggio competitivo trasformando i dati in informazione e conoscenza attraverso una progettazione coerente rispetto ai requisiti funzionali ed alle infrastrutture tecnologiche esistenti. Processi di sviluppo agili consentono di ottenere primi risultati in tempi ridotti, all’interno di un percorso di crescita evolutivo, che, in un quadro di affidabilità generale, garantisce la qualità dei risultati e lo sviluppo di analisi personalizzate ed innovative.

Advant mette a disposizione dei clienti le diverse figure professionali necessarie sia per realizzare la piattaforma di business intelligence aziendale, sia per agevolare il cambiamento culturale che indirizza verso la massimizzazione dello sfruttamento del patrimonio informativo aziendale nella cosidetta modalità Intelligence Sharing:

  • Identificazione degli scenari d’uso e delle analisi a maggior valore finale per l’utente.
  • Realizzazione del datawarehouse aziendale.
  • Implementazione delle principali tecnologie di business intelligence (Oracle BI, Microsoft Power BI, IBM Cognos, SAP Business Objects, Microstrategy, SAS, Board, Qlik, SpagoBI, Pentaho, JasperSoft)
  • BI Mobile
  • Soluzioni di business intelligence in cloud

 

Aree d’intervento

Cloud

SEGUICI SU: