Change Management: le 4p, colonne portanti del cambiamento

change management 4p cambiamento
change management 4p cambiamento

Contenuti

Viviamo in un epoca dove la Digital Trasformation è un punto fondamentale per le aziende, in molti casi può risultare tanto importante quanto complesso.

Questo percorso può comportare non poche problematiche e “resistenze al cambiamento”, ecco che qui entra in gioco il Change Management, che serve per poter eliminare e risolvere tutte quelle situazioni che impedirebbero il progresso digitale, non solo a livello di operazioni ma anche a livello di persone.

Possiamo dire quindi che il change management è un vero e proprio percorso che aiuta le persone all’interno di un azienda ad adattarsi a nuovi processi, nuove tecnologie e strumenti di lavoro.

Per fare un esempio del come questa attività sia importante in un’azienda, pensa all’uscita degli smartphone, del touch screen o di alcuni (semplici) processi che prima venivano fatti più meccanicamente, ma che negli ultimi anni siano poi stati intelligentemente digitalizzati.

Ti sei mai ritrovato a dover spiegare ad una persona poco pratica con il digitale, che ha sempre usato vecchi strumenti, come utilizzare invece un pc per eseguire quelle stesse mansioni?

Provate ad immaginare cosa succederebbe se qualcosa del genere capitasse dentro un’azienda con centinaia di dipendenti.

Scoppierebbe il caos ed è una cosa che le aziende non si possono permettere, anche perché comporterebbe non pochi problemi.

Sopratutto da un giorno a l’altro.

Ecco perché il change management affronta tutto questo percorso, sviluppando un piano d’azione che rende il cambiamento il meno doloroso e complicato possibile, indifferentemente che il cambiamento sia fatto su: persone, processi, strumenti o luoghi.

Le 4p del Change Management

L’ultima frase del precedente paragrafo deriva proprio da queste 4 famose P, ovviamente modello inglese, vale a dire: People, Process, Platform e Place.

Questo modello si basa su questi 4 punti fondamentali che vengono considerati essenziali per il corretto processo di cambiamento la cuale un’azienda deve affrontare nel suo percorso di digitalizzazione.

Attraverso una strategia sviluppata a propri, il change managemente consentirà di sviluppare al meglio ognuna di queste voci, aiutando a coinvolgere le persone, a riorganizzare i processi, a introdurre le piattaforme tecnologiche e a declinare il lavoro tra luoghi fisici e virtuali.

People // Persone

Forse è il punto più importante e complicato, mentre per uno strumento di lavoro, basta staccare la spina e sostituirlo con un’altro, farlo con le abititudini e pensieri delle persone, non è così semplice.

Ecco perchè lavorare sul mindset dei dipendenti è un fattore tanto importante quanto delicato per la risciuta del cambiamento.

Il percorso che si va a costruire per affrontare questa prima fase, è quello di far capire la convenienza del cambiamento, non solo a livello aziendale, ma anche per il dipendente stesso.

Lo si fa sconfiggendo resistenze e obiezioni che possono nascere durante il percorso.

Process // Processi

Rivedere i processi in chiave moderna per sfruttare al meglio le nuove tencologie e strumenti di lavoro implementati sono il seguente passo da tenere assolutamente in considerazione.

Ecco perchè i processi lavorativi sono una delle 4 colonne portanti del Change Management.

Sarebbe inutile tentare di intraprendere questo percorso al cambiamento digitale senza considerare il fatto che uno dei veri vantaggi è quello di automatizzre e o semplificare i processi giornarlieri.

Platform // Piattaforma

Il 3 punto fondamentale del Change Management è quello dell’utilizzo di piattaforme che stravolgano in positivo la comunicazione, condivisione e operartività tra gli utenti.

Inutile non fare riferimento alle piattaforme cloud, che permettono agli utenti di accedere non solo da qualsiasi diposistivo, ma ovunque essi siano a strumenti di lavoro e a dati aziendali di estrema necessità.

Ecco perchè oltre a realtà come Microsoft e Google che mettono a disposizione strumenti accessibili a chiunque, sempre più aziende introducono nel loro processo lavorativo piattaforme progettate e sviluppate ad hoc.

Place // Luogo

Sempre più imprese, questo anche dovuto alla pandemia del Covid-19, stanno sperimentando i vantaggi dello Smart Working.

Se prima, il fatto di considerare l’idea di avere un team di lavoro che possa collaborare completamente e sinergicamente senza dover essere fisicamente nella stessa stanza o ufficio era impensabile, ora non lo è più.

In molte realtà, intere aree aziendali hanno abbandonato la presenza fisica e hanno adottato la collaborazione virtuale, questo ha portato un risparmio, non indifferente, alle imprese che si sono riadattate sotto questo punto di vista.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Advant fornisce servizi professionali ad alto valore nell’ambito dell’Information Technology, in cui è la grande specializzazione del singolo a garantire il successo di progetti e sistemi complessi.

Hai bisogno di una consulenza? Contattaci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *